ACQUA, PAOLUCCI (UIL): “ATTENDIAMO FINANZIAMENTI DA SETTEMBRE”

“Era il 30 settembre la scadenza per lo stanziamento dei primi 9 dei 36 milioni che la Regione dovrà versare al Comune di Rieti per aver dato in uso alla Capitale le acque del proprio territorio. Sono passati più di tre mesi da quella scadenza e ancora nulla. Continuiamo ad attendere”. 

Così segretario della Uil di Rieti, Alberto Paolucci, in merito alla complessa e lunga vicenda dell’acqua pubblica reatina. Vicenda che la scorsa estate è arrivata davanti al TAR del Lazio, dopo che la sindaca Raggi ha impugnato la delibera regionale che stabiliva un rimborso di trentasei milioni di euro al capoluogo della Sabina per lo sfruttamento delle sorgenti Peschiera-Le Capore. 

“Il presidente Zingaretti – prosegue Paolucci – ci aveva garantito che avrebbe rispettato gli accordi presi e che la prima tranche di soldi sarebbe stata stanziata lo scorso settembre. Siamo a gennaio e non si hanno notizie, nonostante il territorio reatino, fortemente colpito dal terremoto, avrebbe bisogno oggi più che mai di quei soldi. E non riusciamo a comprendere oggi nemmeno il silenzio del nostro sindaco, dopo le battaglie combattute in prima linea, al nostro fianco. Ci auguriamo si sia trattato di una distrazione e che la Regione possa rispettare al più presto gli impegni presi”.

Lascia un commento

Condividi
Inscriviti alla Newslatter
Iscriviti alla nostra newsletter oggi per ricevere aggiornamenti in tempo reale sulle ultime notizie
No grazie
Grazie per esserti iscritto. È necessario confermare il tuo indirizzo e-mail prima di poter inviare. Controlla la tua email e segui le istruzioni.
Rispettiamo la tua privacy. Le tue informazioni sono al sicuro e non saranno mai condivise.
Don't miss out. Subscribe today.
×
×
WordPress Popup Plugin