Trasporti, Uil Rieti: Da mesi attendiamo convocazione di Zingaretti.

Aspettiamo da mesi una convocazione dalla Regione per parlare di temi centrali per Rieti come sanità e trasporti. Finora non è arrivata alcuna risposta alla nostra richiesta ufficiale. E’ questa la tanto decantata attenzione per il nostro territorio?. Così il segretario generale provinciale della Uil di Rieti, Alberto Paolucci, riapre il dibattito sui confronti richiesti e mai avvenuti con il Presidente della Regione, Nicola Zingaretti. Al centro dell’agenda le priorità del territorio, a partire da trasporti e viabilità.

“Il 6 settembre scorso – ricorda Paolucci – doveva esserci un vertice con Regione e sindacati per parlare di determinati temi. Visto che tutti erano impegnati negli interventi post sisma, decidemmo di spostare quell’incontro. Da allora, però, non si è saputo più nulla. Abbiamo fatto una richiesta ufficiale lo scorso 24 ottobre, a firma dei segretari provinciali e regionali dei sindacati. Ma anche questa non ha avuto seguito. Uno dei punti più caldi è proprio quello dei trasporti. Un tema particolarmente caro alla Uil di Rieti che da tempo si occupa dei problemi della Cotral e chiede di valorizzare la linea di treno Rieti-Terni-Roma”.

“A fine settembre – aggiunge Paolucci – nel corso della nostra manifestazione “Incontriamoci”, il viceministro ai Trasporti e Mobilità, Riccardo Nencini, parlò della possibilità di mettere due nuove coppie di treni per raggiungere Roma via Terni. Da anni insistiamo perché la Regione riconosca a Rieti ciò che gli spetta, finanziando l’acquisto di treni diesel veloci da mettere a servizio dei pendolari reatini, ma anche su questo punto non abbiamo avuto mai risposta. Il Comune di Rieti, che prima ci aveva assicurato l’appoggio su queste battaglie, è sparito. Riconosciamo lo sforzo fatto per la consegna di nuovi pullman da mettere in servizio nel deposito reatino, ma non possiamo certo ritenerci soddisfatti, né possiamo pensare che ora siano finiti tutti i problemi dei pendolari reatini. Per questo torniamo a chiedere con forza un incontro con la Regione, perché la vicinanza a questo territorio si fa con i fatti e non solo con le parole. Ci auguriamo che il nuovo anno ispiri i nostri politici e che, finalmente, qualcuno si degni dare una risposta alla nostra richiesta di confronto. Va ricordato, che proprio quello del trasporto ferroviario, per la tratta Rieti Terni Roma, è uno dei punti che il nostro Vescovo Pompili ha consegnato in una documento al Presidente”.

http://www.uilromalazio.com

http://www.uil.it

Lascia un commento

Condividi
Inscriviti alla Newslatter
Iscriviti alla nostra newsletter oggi per ricevere aggiornamenti in tempo reale sulle ultime notizie
No grazie
Grazie per esserti iscritto. È necessario confermare il tuo indirizzo e-mail prima di poter inviare. Controlla la tua email e segui le istruzioni.
Rispettiamo la tua privacy. Le tue informazioni sono al sicuro e non saranno mai condivise.
Don't miss out. Subscribe today.
×
×
WordPress Popup Plugin